Videopoker, cos’è, come funziona e dove trovarlo

Il video poker è un gioco d’azzardo, e come tutti i passatempi simili va praticato con cautela e consciamente. Ricordi il “gioca responsabilmente” delle pubblicità? Spesso viene dimenticato dai giocatori compulsivi. Se ti approcci al gambling, fallo sempre in maniera consapevole e trattalo sempre per quello che è: solo un gioco.

Qual è la differenza tra il videopoker e le slot machine?

Il videopoker è una variante del gioco d’azzardo che viene giocata tramite una macchina da gioco, in cui noi inseriamo dei soldi per poter giocare.

Fin qui è identica ad una slot machine, le vere differenze sono 2:

La prima è che il videopoker, come di sicuro avrai immaginato, deriva dal dal gioco chiamato “5 card draw”, rappresentando la sua variante “virtuale”.

La seconda è che, mentre puoi giocare alla slot machine solo se ti trovi in un casinò o in una sala giochi, il videopoker viene proposto in molte forme. Ad esempio sul web è divenuto un gioco molto popolare, svincolandosi completamente dalla sala slot. Sono molti infatti i siti che propongono il videopoker online, anche in maniera gratuita o senza dover pagare per ogni partita, avvalendosi di vari abbonamenti o delle pubblicità per fare profitto.

Le varianti con le qualiil gioco viene proposto sono principalmente 3: il “Deuces Wild”, il “Jacks or Better”, e il “Jokers Wild”. Puoi facilmente trovare tutti i dettagli inerenti a ognuna di queste versioni facendo una piccola ricerca su internet, ti basterà digitare nella barra di ricerca del tuo browser il nome di uno di questi giochi (puoi anche copiarlo direttamente da qui se ti senti particolarmente pigro) e sarai sommerso da pagine web che ti spiegheranno nel minimo dettaglio le regole e le meccaniche di questi giochi.

Storia del videopoker

Il videopoker nasce già alla fine dell’Ottocento, come ibrido tra il “5 card draw” e le slot machine.

Prima della rivoluzione informatica, il meccanismo era il seguente:

Il giocatore inseriva una moneta nella macchina (molto simile ad una slot machine) ed in seguito tentava la sorte tirando una leva, che a sua volta azionava il rullo su cui erano disposte le carte da gioco. Quando il rullo si fermava, il giocatore osservava la sua mano da 5 carte, se il suo punto era vincente, ritirava solo delle sigarette o delle bibite, e non una ricompensa in denaro, come ci aspetteremmo abituati come siamo ai giochi d’azzardo moderni.

Il primo videopoker computerizzato e fornito di monitor apparve solo circa 100 anni dopo, nel 1972.

Come funziona?

Le regole di base sono molte semplici: una volta inserita la puntata (i soldi nella macchina solitamete), il giocatore riceve 5 carte, a questo punto può decidere se tenerle tutte o cambiare tutta la mano, da qui in avanti la libertà del giocatore si interrompe tutto entra nelle mani della dea fortuna, ora infatti il giocatore può solo guardare la sua nuva mano (se ha deciso di cambiare le carte) e sperare che il suo punto sia più alto di quello del suo avversario, in tal caso ritira la vincita.